Studio Legale
Rossignoli e Associati

Emergenza coronavirus. Il nuovo Dpcm 26 aprile 2020 entra in vigore il 4 maggio 2020

In data 26 aprile è stato emanato il nuovo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (Dpcm), contenente ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, applicabili sull’intero territorio nazionale.

Tale Dpcm, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale, n. 108 del 27 aprile 2020, produce effetto dal 4 maggio 2020, sostituendo le disposizioni previste dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 10 aprile 2020, e ha efficacia fino al 17 maggio 2020, ad eccezione di quanto previsto dai commi 7, 9 e 11 dell’articolo 2, che si applica dal 27 aprile cumulativamente alle disposizioni del suddetto decreto 10 aprile 2020.

L’allegato 3 al Dpcm riporta i codici ATECO delle attività consentite, mentre l’allegato 6 reca il Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro fra il Governo e le parti sociali.

A QUESTO LINK il testo del Dpcm 26 aprile 2020.

 

 

Esplora ultimi contenuti

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.