Studio Legale
Rossignoli e Associati

Delibera 25 luglio 2018 dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni recante “Disposizioni di attuazione della disciplina in materia di comunicazione politica e di parita’ di accesso ai mezzi di informazione relative alle campagne per le elezioni del Presidente della Provincia di Trento e dei consigli delle Province di Trento e Bolzano, fissate per il giorno 21 ottobre 2018” (Delibera 368/18/CONS)

 

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

DELIBERA N. 368/18/CONS

 

Disposizioni  di  attuazione   della   disciplina   in   materia   di comunicazione  politica  e  di  parita’  di  accesso  ai   mezzi   di informazione relative alle campagne per le  elezioni  del  Presidente della Provincia di Trento e dei consigli delle Province di  Trento  e Bolzano,  fissate  per  il  giorno  21  ottobre  2018.

 

(pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 183 dell’8 agosto 2018)

 

L’AUTORITA’

  Nella riunione del Consiglio del 25 luglio 2018;

  Vista la  legge  31  luglio  1997,  n.  249,  recante  «Istituzione dell’Autorita’ per  le  garanzie  nelle  comunicazioni  e  norme  sui sistemi delle telecomunicazioni e radiotelevisivo»;

  Vista la legge 22 febbraio 2000, n. 28, recante  «Disposizioni  per la parita’ di accesso ai mezzi di informazione  durante  le  campagne elettorali e referendarie per la comunicazione politica»;

  Vista la legge 6 novembre 2003, n. 313, recante  «Disposizioni  per l’attuazione del principio del pluralismo nella programmazione  delle emittenti radiofoniche e televisive locali»;

  Visto il decreto del Ministro delle comunicazioni  8  aprile  2004, che emana il Codice di autoregolamentazione ai sensi  della  legge  6 novembre 2003, n. 313;

  Vista la legge 23 novembre 2012, n. 215, recante «Disposizioni  per promuovere  il  riequilibrio  delle  rappresentanze  di  genere   nei consigli e nelle giunte degli enti locali e nei  consigli  regionali.

Disposizioni in materia di pari opportunita’ nella composizione delle commissioni di concorso nelle pubbliche amministrazioni»;

  Visto il decreto legislativo 31 luglio 2005, n. 177, recante «Testo unico dei servizi di media audiovisivi e radiofonici»;

  Vista la legge 20 luglio 2004, n. 215, recante «Norme in materia di risoluzione dei conflitti di interessi»;

  Vista la delibera n. 256/10/CSP, del 9 dicembre  2010,  recante  il «Regolamento in materia di pubblicazione e  diffusione  dei  sondaggi sui mezzi di comunicazione di massa»;

  Vista la delibera n.  22/06/CSP,  del  1°  febbraio  2006,  recante «Disposizioni applicative delle  norme  e  dei  principi  vigenti  in materia di comunicazione politica e parita’ di accesso  ai  mezzi  di informazione nei periodi non elettorali»;

  Vista la delibera n. 243/10/CSP,  del  15  novembre  2010,  recante «Criteri per la vigilanza sul  rispetto  del  pluralismo  politico  e istituzionale  nei  telegiornali  diffusi   dalle   reti   televisive nazionali»;

  Vista la delibera n.  223/12/CONS,  del  27  aprile  2012,  recante «Adozione del nuovo Regolamento  concernente  l’organizzazione  e  il funzionamento dell’Autorita’ per le garanzie nelle  comunicazioni»  e successive modifiche ed integrazioni;

  Vista la legge 25 marzo 1993, n. 81, recante «Elezione diretta  del Sindaco e del Presidente della Provincia, del  Consiglio  comunale  e del Consiglio provinciale», e successive modificazioni;

  Visto lo Statuto speciale di autonomia per il Trentino-Alto  Adige, nel testo  modificato  dall’art.  4  della  legge  costituzionale  31 gennaio 2001, n. 2;

  Vista la legge della Provincia autonoma di Trento 5 marzo 2003,  n. 2, recante «Legge elettorale provinciale», come da ultimo  modificata dalla legge provinciale n. 1 del 22 gennaio 2018;

  Vista la legge della Provincia autonoma di Bolzano del 19 settembre 2017,  n.  14,  recante  «Disposizioni  sull’elezione  del  Consiglio provinciale, del presidente della Provincia e sulla  composizione  ed elezione della Giunta provinciale»;

  Visto il decreto del Presidente della Provincia autonoma di  Trento n. 21 del 3 maggio 2018 con il quale e’ stata fissata per  il  giorno 21 ottobre 2018 la data  dei  comizi  per  l’elezione  del  Consiglio provinciale e del Presidente della Provincia di Trento;

  Visto il decreto del Presidente della Provincia autonoma di Bolzano n. 7928, del 4 maggio 2018, con il quale  e’  stata  fissata  per  il giorno 21  ottobre  2018  la  data  dei  comizi  per  l’elezione  del Consiglio provinciale di Bolzano;

  Considerato che per effetto dei suddetti  decreti  l’indizione  dei comizi   elettorali   sara’   formalizzata   con   appositi   decreti presidenziali  pubblicati  nel  Bollettino  Ufficiale  della  Regione Trentino Alto Adige del 22 agosto 2018;

  Considerato che l’imminente avvio delle campagne  elettorali  rende necessaria la tempestiva adozione delle disposizioni attuative  della legge 22 febbraio 2000, n. 28;

  Considerato  che  la  Commissione  parlamentare   per   l’indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi di  vigilanza  e’ stata formalmente costituita  e  risulta  operante  a  seguito  della nomina del Presidente: il presente provvedimento  viene  dunque  alla stessa   trasmesso   ai   fini   dell’adempimento   dell’obbligo   di consultazione previsto dall’art. 5 della citata legge;

  Udita la relazione del Commissario Antonio  Martusciello,  relatore ai sensi dell’art. 31 del Regolamento concernente l’organizzazione ed il funzionamento dell’Autorita’;

Delibera:

Art. 1

  1. Al fine di garantire imparzialita’ e parita’  di  trattamento  a tutti i soggetti politici impegnati nelle competizioni elettorali, si applicano  alla  campagna  per  le  elezioni  del  Presidente   della Provincia di Trento  e  dei  Consigli  delle  Province  di  Trento  e Bolzano,  fissate  per  il  giorno  21  ottobre   2018,   in   quanto compatibili, le disposizioni di attuazione della  legge  22  febbraio 2000, n. 28, come modificata dalla legge 6 novembre 2003,  n.  313  e dalla legge 23 novembre  2012,  n.  215,  in  materia  di  disciplina dell’accesso ai mezzi  di  informazione,  di  cui  alla  delibera  n. 205/18/CONS del 24 aprile 2018, recante «Disposizioni  di  attuazione della disciplina in materia di comunicazione politica e di parita’ di accesso  ai  mezzi  di  informazione  relative  alle   campagne   per l’elezione diretta dei Sindaci e dei Consigli comunali,  nonche’  dei Consigli circoscrizionali, fissate per il giorno 10 giugno 2018».

  2. I termini di cui all’art. 4, commi 1 e 2, e all’art.  12,  comma 1, della delibera n. 205/18/CONS, del 24 aprile 2018, decorrono dalla data di inizio delle campagne elettorali.

  3. Fermo restando quanto previsto dagli articoli 8 e 10 della legge 22  febbraio  2000,  n.  28,  ai  sondaggi  relativi  alle   elezioni disciplinate dal presente provvedimento si applicano gli articoli  da 6 a 12 del regolamento in materia di pubblicazione  e  diffusione  di sondaggi sui mezzi di comunicazione di massa di cui alla delibera  n. 256/10/CSP, del 9 dicembre 2010.

  4. In caso di eventuale coincidenza territoriale e temporale, anche parziale, delle campagne elettorali di cui alla presente delibera con altre consultazioni elettorali, saranno applicate le disposizioni  di attuazione della legge 22 febbraio 2000, n. 28,  relative  a  ciascun tipo di consultazione.

  5. Le disposizioni di cui  al  presente  provvedimento  cessano  di avere efficacia  alla  mezzanotte  dell’ultimo  giorno  di  votazione relativo alle consultazioni di cui al comma 1.

  La presente delibera entra in vigore  il  giorno  di  inizio  delle campagne elettorali.

  La presente delibera e’ pubblicata nella Gazzetta  Ufficiale  della Repubblica italiana,  trasmessa  alla  Commissione  parlamentare  per l’indirizzo generale e la vigilanza  dei  servizi  radiotelevisivi  e resa disponibile nel sito web dell’Autorita’.

    Roma, 25 luglio 2018

                                               Il Presidente: Cardani

Il Commissario relatore: Martusciello

 

Esplora ultimi contenuti

Delibera 17 marzo 2022 del Consiglio dei Ministri recante “Ulteriore stanziamento per il proseguimento dell’attuazione dei primi interventi finalizzati al superamento della grave situazione determinatasi a seguito degli eccezionali eventi sismici che a partire dal 24 agosto 2016 hanno colpito il territorio della Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria.”

(pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 82 del 7 aprile 2022)   IL CONSIGLIO DEI MINISTRI nella riunione del 17 marzo 2022 Visto

Leggi tutto »

Ordinanza 10 febbraio 2022 della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Il Commissario Straordinario del Governo ai fini della ricostruzione nei territori interessati dagli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016 recante “Approvazione degli schemi di convenzione con l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa S.p.a. – Invitalia e con Fintecna S.p.a. per l’individuazione del personale da adibire alle attivita’ di supporto tecnico-ingegneristico e di tipo amministrativo-contabile finalizzate a fronteggiare le esigenze delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del 24 agosto 2016 nei territori delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria – Anno 2022.” (Ordinanza n. 125).

(pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 70 del 24 marzo 2022) Il Commissario straordinario del Governo ai fini della ricostruzione nei territori interessati

Leggi tutto »

Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici e cookie analytics di terza parte (Google analytics) con anonimizzazione degli indirizzi IP degli utenti. Non vengono utilizzati cookie per attività di profilazione degli utenti, né sono impiegati altri strumenti attivi o passivi di tracciamento. Non è pertanto necessario acquisire il consenso dell’utente all’utilizzo dei suddetti cookie tecnici e analytics di terza parte (delibera 10 giugno 2021 del Garante per la protezione dei dati personali in G.U. serie generale n. 163 del 9 luglio 2021). Per maggiori informazioni consulta la Cookie Policy. Per procedere nella navigazione all’interno del sito digita il tasto PROSEGUI.