Studio Legale
Rossignoli e Associati

Decreto 11 giugno 2019 del Ministero dell’interno recante “Differimento dei termini di presentazione delle certificazioni di rendiconto al bilancio per l’anno 2018 per i comuni colpiti dagli eventi sismici del 2016.”

 

 

MINISTERO DELL’INTERNO

 

 

DECRETO 11 giugno 2019

 

Differimento dei termini di presentazione delle certificazioni di rendiconto al bilancio per l’anno 2018 per i comuni colpiti dagli eventi sismici del 2016.

 

 

 

(pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 140 del 17 giugno 2019)

 

 

IL DIRETTORE CENTRALE

della finanza locale

Vista l’ancora vigente formulazione dell’art. 161 del testo unico della legge sull’ordinamento degli enti locali, approvato con il decreto legislativo 18 agosto 2000, n.   267,   concernente   le certificazioni di bilancio che gli enti locali sono tenuti a produrre al Ministero dell’interno, ed in particolare i commi 2 e 5, concernenti le modalita’ ed i tempi di trasmissione delle stesse;

Visto il decreto ministeriale del 26 marzo 2019, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 79 del 3 aprile 2019, con il quale e’ stato approvato il modello di certificato del rendiconto della gestione per l’anno 2018, nonche’ stabilito il termine per la trasmissione da effettuare tramite posta elettronica certificata e firma digitale dei sottoscrittori;

Visto il decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189, recante «Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del 2016», convertito con modificazioni dalla legge 15 dicembre 2016, n. 229;

Visto l’art. 44, comma 3, del predetto decreto-legge che ha disposto, a favore dei comuni individuati negli allegati 1, 2 e 2-bis, una prima sospensione dei termini relativi ad adempimene finanziari, contabili e certificativi previsti dal suddetto testo unico;

Vista la richiesta presentata dall’Associazione nazionale dei comuni italiani di prorogare per gli enti locali suddetti, tra gli altri termini, anche quelli relativi   alla   deliberazione   del rendiconto 2018;

Visto il decreto del Ministro dell’interno, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze del 31 maggio 2019, in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, con il quale e’ stata disposta, per gli enti locali interessati dai gravi eventi sismici, la proroga al 30 giugno 2019 del termine per la deliberazione del rendiconto di bilancio dell’esercizio 2018;

Valutato che dalla citata proroga consegue l’esigenza di differire i termini per la presentazione della relativa certificazione di bilancio, al fine di assicurare ai comuni interessati, a motivo delle difficolta’ gestionali rilevate, un adeguato lasso di tempo per provvedere all’adempimento;

Sentita l’Associazione nazionale dei comuni italiani, che ha espresso parere favorevole sul contenuto del presente atto;

Decreta:

Articolo unico

1. Per gli enti locali interessati dai gravi eventi sismici indicati in premessa il termine per la trasmissione del certificato del rendiconto di bilancio per l’anno 2018 e’ differito al 31 luglio 2019.

Il presente decreto viene pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

   Roma, 11 giugno 2019

 Il direttore centrale: Verde

 

Esplora ultimi contenuti

Comunicato del Ministero dell’Interno recante “Rimborso, per l’anno 2020, ai comuni delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria interessati dagli eventi sismici verificatisi dal 24 agosto 2016, delle minori entrate relative all’imposta comunale sulla pubblicita’ e il diritto sulle pubbliche affissioni (ICP), al canone per l’autorizzazione all’installazione dei mezzi pubblicitari (CIMP), alla tassa per l’occupazione di spazi ad aree pubbliche (COSAP) e al canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (COSAP)”

(pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 126 del 31 maggio 2022) Si comunica che nel sito del Ministero dell’interno – Dipartimento per gli

Leggi tutto »

Delibera 17 marzo 2022 del Consiglio dei Ministri recante “Ulteriore stanziamento per il proseguimento dell’attuazione dei primi interventi finalizzati al superamento della grave situazione determinatasi a seguito degli eccezionali eventi sismici che a partire dal 24 agosto 2016 hanno colpito il territorio della Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria.”

(pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 82 del 7 aprile 2022)   IL CONSIGLIO DEI MINISTRI nella riunione del 17 marzo 2022 Visto

Leggi tutto »

Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici e cookie analytics di terza parte (Google analytics) con anonimizzazione degli indirizzi IP degli utenti. Non vengono utilizzati cookie per attività di profilazione degli utenti, né sono impiegati altri strumenti attivi o passivi di tracciamento. Non è pertanto necessario acquisire il consenso dell’utente all’utilizzo dei suddetti cookie tecnici e analytics di terza parte (delibera 10 giugno 2021 del Garante per la protezione dei dati personali in G.U. serie generale n. 163 del 9 luglio 2021). Per maggiori informazioni consulta la Cookie Policy. Per procedere nella navigazione all’interno del sito digita il tasto PROSEGUI.